CENTRO ASSISTENZA FISCALE

CAF A MONCALIERI

Scopri di più

CAF A MONCALIERI: COSA SIGNIFICA?

CAF significa Centro Assistenza Fiscale

Offriamo ai nostri clienti il servizi e la consulenza necessaria al fine di elaborazione dei modelli di dichiarazione fiscale  con professionalità e competenza.

Il CAF a Moncalieri è  ufficio periferico affiliato CAF CDL.

Il CAF a Moncalieri  è situato nel cuore di Borgo Mercato, facilmente raggiungibile da ogni parte della città, ma anche da Nichelino e la prima cintura di Torino SUD.

Il Centro di Assistenza Fiscale è gestito  da professionisti con pluriennale esperienza in ambito fiscale e tributario.

Se cerchi un Caf a Moncalieri a cui affidare l’elaborazione del tuo modello 730 2017  ci puoi contattare senza impegno per qualsiasi informazione o per prendere un appuntamento.

CAF A MONCALIERI: I NOSTRI CLIENTI

I clienti del CAF a Moncalieri, sono principalmente nuclei familiari,lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati residenti a Moncalieri, Nichelino e la prima cintura di Torino SUD.

 

Domande frequenti

Buon giorno sono un pensionato, potete richiedere la certificazione unica all'INPS per conto mio

Si certo. Può prendere un appuntamento chiamando il 0113741027.

Si dovrà presentare munito di un documento di identità in corso di validità. Per richiedere la CU all’INPS , abbiamo bisogno di una delega compilata, se vuole può scaricarla, stamparla e compilarla cliccando il seguente link: scarica delega CU.

Se non ha possibilità di scaricare e stampare la scheda, non si preoccupi la compileremo insieme in studio durante l’appuntamento.

Buon giorno, sono un pensionato e ho fatto il 730 da Voi, devo anche presentare il Modello RED?


Come per la scorsa campagna, l’INPS ribadisce la regola generale:
Il pensionato che presenta la dichiarazione dei redditi (730 o UNICO) non è tenuto  alla presentazione del RED.

Questa regola generale trova delle eccezioni dovute alle tipologie di alcuni redditi che non si possono inserire in dichiarazione e a redditi che, pur esposti in  dichiarazione, devono apparire anche nel RED.

Nel primo caso parliamo di redditi che non vengono indicati in 730 o UNICO ma  che devono obbligatoriamente apparire nel RED:

  • redditi soggetti a ritenuta alla fonte (ad esempio interessi bancari);
  • redditi esenti  (ad esempio pensioni d’invalidità di cui l’INPS non è a conoscenza);
  • redditi soggetti a tassazione separata o che hanno quote escluse dalla tassazione.

Nel secondo caso parliamo di redditi che vengono già indicati in 730 o UNICO e che  obbligano alla presentazione del RED:

  • redditi di lavoro dipendente prestato all’estero;
  • redditi di lavoro autonomo;
  • redditi derivanti da lavoro di prestazione coordinata e continuativa;
  • redditi di pensione estera.

Si ricorda che, nel caso in cui i suddetti introiti non vengano indicati nella dichiarazione, è necessario, prima di presentare il RED, correggere/integrare la dichiarazione riportando  tale entrata e poi presentare il RED con l’indicazione del reddito.

Oltre alle eccezioni sui redditi, il pensionato deve presentare il RED:

  • se è esonerato alla presentazione della dichiarazione dei redditi;
  • se non ha alcun reddito oltre la pensione;
  • se almeno uno dei familiari presenti in dichiarazione deve presentare il RED: in questo caso quando un componente del nucleo è obbligato a presentare il RED, tutti i componenti del nucleo sono obbligati a presentare il RED (anche a fronte di una dichiarazione dei redditi già validamente presentata).
Posso portare in detrazione le spese scolastiche?

Le disposizioni normative in materia fiscale prevedono la possibilità di portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi le spese sostenute per la frequenza scolastica dei propri figli.

La legge in materia fiscale prevede una detrazione del 19% delle spese per alunno o studente per la frequenza di scuole dell’infanzia del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado, secondo tale previsione incrementativa:

 640 euro per l’anno 2016;

 750 euro per l’anno 2017;

 800 euro a decorrere dall’anno 2018

Facciamo quindi riferimento alle scuole materne, elementari, medie e superiori.

Con la Circolare n° 3/e del 2 marzo l’Agenzia delle Entrate ha specificato che le tasse, i contributi obbligatori, nonché i contributi volontari e le altre erogazioni liberali, deliberati dagli istituti scolastici o dai loro organi e sostenuti per la frequenza scolastica rientrano nella previsione di detrazione del 19% .

In particolare sono oggetto di detrazione:

la tassa di iscrizione;

la tassa di frequenza;

 le spesa per la mensa scolastica

Rimane, in ogni caso, escluso dalla detrazione l’acquisto di materiale di cancelleria e di testi scolastici per la scuola secondaria di primo e secondo grado.

Possono essere portate in detrazione anche le spese sostenute per i servizi scolastici integrativi, quali:

l’assistenza al pasto;

 il pre e post scuola.

La spesa può essere documentata mediante la ricevuta del bollettino postale o del

bonifico bancario intestata al soggetto destinatario del pagamento – sia esso la

scuola, il Comune o altro fornitore del servizio.

Nella causale da indicare nel bollettino postale o bancario è necessario riportare:

 il servizio mensa;

 la scuola di frequenza;

 il nome e cognome dell’alunno.

Qualora per l’erogazione del servizio fosse previsto il pagamento in contanti o con altre modalità (ad esempio, bancomat) o l’acquisto di buoni mensa in formato cartaceo o elettronico, la spesa potrà essere documentata mediante attestazione, rilasciata dal soggetto che ha ricevuto il pagamento o dalla scuola, che certifichi l’ammontare della spesa sostenuta nell’anno e i dati dell’alunno o studente.

Quanto costa l'elaborazione del Modello 730/2017?

Buon giorno, abbiamo esposto i prezzi in chiaro. Segua questo link : PREZZI MODELLO 730/2017

Devo effettuare il calcolo della TASI e L'IMU, ma non trovo la visura catastale, potere richiederla?

Buon giorno, si possiamo richiederla telematicamente al catasto. Segua questo link per sapere il prezzo dell’operazione  : PREZZI RICHIESTA VISURA CATASTALE